sabato 4 aprile 2015

Nocciotiramisù

Il nocciotiramisù è il "tormentone" del momento che ha colpito ed affondato il gruppo "bimby vegan" su feisbuk.

Solitamente non seguo i tormentoni, ma stavolta non potevo far finta di niente perché si tratta:

uno - di un dolce (e dire di no ad un dolce è già di per sé abbastanza difficile)

due - di un dolce senza uova crude (e dire di no ad un dolce dove non corri neanche il pericolo della salmonella è impossibile :D)

tre - un dolce senza colesterolo

quattro - fa troppa gola

cinque - ....

sei - ...


La ricetta è di Uava, una splendida personcina a cui piace sperimentare in cucina e condividere tutte le sue prelibatezze. Quindi non ringraziate me per questo tiramisù, ma soltanto lei, ringraziatela anche quando diventerete nocciotiramisù-dipendenti :D

Se volete una versione adatta ai bambini, sostituite il caffè con latte vegetale e cacao amaro oppure caffè d'orzo.
La ricetta è per il bimby, ma potete far addensare la crema anche in una casseruola, anche se non ho provato penso venga benissimo lo stesso.
Ovviamente dovete amare il sapore delle nocciole per poter amare anche questo tiramisù, io trovo sia veramente squisito!


Note: 

  • la crema si addensa una volta fredda e dopo un riposo in frigorifero di almeno un'oretta, appena fatta sarà liquida.
  • il nocciotiramisù è ancora più buono se gustato il giorno dopo.
  • al posto dell'agar agar si può aumentare la quantità di fecola a circa 60 g.

E con questa prelibatezza auguro una Buona Pasqua a voi ed alle vostre famiglie. 
Un pensiero speciale va a tutte le persone ricoverate negli ospedali e che stanno soffrendo, a chi è solo, a chi ha perso una persona cara, a tutti coloro che soffrono in generale.











Ingredienti per 6 porzioni circa:

230 g. di nocciole tostate (io uso le nocciole IGP del Piemonte)
150 g. di zucchero di canna integrale
600 g. di latte vegetale
20 g. di fecola di patate
1 cucchiaino raso di agar-agar
fette biscottate integrali oppure digestive (quelli di Eurospin non contengono olio di palma) oppure frollini integrali (quelli della coop -sono rettangolari- contengono olio di girasole)
caffè zuccherato (se usate le fette biscottate, altrimenti caffè amaro)
Per guarnire: cacao amaro e gocce di cioccolato fondente



Procedimento:

Mettere nel boccale le nocciole e lo zucchero e ridurre in farina: 1 min vel. 10
Aggiungere 200 g. di latte e mescolare: 1 min. vel 10.
Aggiungere 400 g. di latte, la fecola e l'agar agar sciolto in un goccio d'acqua: 8 min. 90 gradi a vel. 4.
Travasare la crema in una ciotola, farla intiepidire, coprire con un coperchio e metterla in frigo per un'oretta.
Comporre il tiramisù a strati, iniziando con la crema, i biscotti bagnati di caffè, di nuovo la crema.
Decorate l'ultimo strato con caffè amaro e gocce di cioccolato fondente

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...