sabato 2 febbraio 2013

Ketchup home-made

Il ketchup (o "Tomato sauce", come lo chiamano in Australia, da cui "tomato = pomodoro" e "sauce = salsa") entra a casa nostra molto di rado, non siamo consumatori fedeli di questo alimento ma saltuariamente ci piace affiancarlo ad uno dei nostri hamburger o veggie burger (vegetariani), quindi ho imparato ad autoprodurmelo prendendo spunto da una ricetta che ho trovato qui. La differenza rispetto alla ricetta originale è la quantità (io produco metà dose per volta e la consumo nel giro di pochi giorni) e l'assenza di cumino in polvere. Qui riporterò la "mia" versione e più in basso troverete quella adattata al bimby.

Facendo un po' di ricerche sul web, scopro che il ketchup non è una salsa americana ma.. orientale, ovvero nata in oriente (ma in origine era a base di pesce, poi personalizzata dagli americani utilizzando il pomodoro). Henry J. Heinz fu il primo produttore, da cui l'azienda che porta il suo nome, la Heinz diffusa ancora oggi.






Ingredienti:

La buccia di 2 carote medio-grandi
Le foglie di due/tre coste di sedano
500 g. di pomodori pelati biologici
1 pizzico di zenzero
50 g. di zucchero di canna
1 spicchio d’aglio senza l'anima
mezza cipolla
1 chiodo di garofano
20 g. di aceto di vino
Olio extravergine d’oliva
Sale



Lavate bene gli ortaggi, sbucciate l'aglio, apritelo a metà e togliete l'anima. Tritate cipolla, carota, sedano e aglio e metteteli in una pentola a pressione insieme al chiodo di garofano, al pizzico di zenzero, a un cucchiaino colmo di sale e a due cucchiai di olio. Fate appassire per qualche minuto. Aggiungete al soffritto i pomodori pelati con la loro acqua di vegetazione ed unite ulteriori 200 ml di acqua ed ancora un cucchiaino di sale. 
Fate cuocere per 30 minuti dal fischio. Dopo mezz'ora passate il tutto al passaverdura e per ottenere una salsa dalla densità più cremosa frullate tutto con un frullatore a immersione. 
Rimettete sul fuoco insieme all'aceto ed allo zucchero e lasciate cuocere altri 15 minuti dal fischio. Regolate di sale se necessario e trascorsi i 15 minuti verificate che abbia raggiunto il giusto livello di densità, altrimenti togliete il coperchio e lasciate asciugare ancora un po' la salsa, fino a raggiungere una consistenza simile a quella industriale.


Per conservare a lungo il ketchup
Sterilizzate tanti piccoli vasetti, suddividetevi il composto e chiudeteli bene. Avvolgete i vasetti in un panno, disponeteli in una pentola piena d’acqua fredda e portate a ebollizione. Lasciate bollire a fuoco basso per mezz'ora circa, quindi spegnete e lasciate raffreddare prima di riporre i vasetti in dispensa. La durata è di circa un anno.

Con il bimby:
Inserire l'aglio, la cipolla, la carota e il sedano nel boccale: 10 sec. vel 5
Raccogliere il trito con la spatola riunendolo al centro, aggiungere il chiodo di garofano, il pizzico di zenzero, un cucchiaino colmo di sale e due cucchiai di olio: 1 min. 100° vel 1.
Aggiungere i pomodori con la loro acqua di vegetazione, 200 ml di acqua ed 1 cucchiaino di sale: 15 min. 100° vel 1.
Frullare per 30 secondi a Turbo, aggiungere l'aceto e lo zucchero e cuocere per 20 min. a Varoma vel. 1 con il misurino inclinato per far fuoriuscire il vapore. Durante i 20 minuti controllare di tanto in tanto che la salsa si stia restringendo ed asciugando, se così non fosse aumentare i minuti.

8 commenti:

carmencook ha detto...

Nonostante abbia il bimby da anni lo sai che non l'ho mai fatto!!
Eppure mio figlio ne consuma in quantità industriali!!
Grazie per la ricetta, devo subito rimediare !!
Un bacione
Carmen

Giovanna Bianco ha detto...

Anche a casa mia non se ne consuma molto, ma fatto in casa è diverso. Complimenti.

Profumo di cannella ha detto...

Prima o poi il ketchup Home Made dovrò farlo!
Complimenti per le tue foto perchè sono davvero bellissime.

PS: ho scelto il tuo blog per un piccolo premio. Puoi trovarlo qui www.ricetteperpassione.blogspot.it al post The Versatile Blog Award

Sandra ha detto...

Ma grazieeee! Che carina :) Appena ho un attimo passo a ritirarlo :-D

Erika Vincenzi ha detto...

Ciao! Ti scrivo per dirti che il mese scorso ho provato questa ricetta del ketchup: era da tempo che volevo provare a farlo in casa così mi sono imbattuta in questa tua ricetta. Che dire...complimenti davvero perchè il gusto e l'odore si avvicinano molto a quello industriale. E inoltre sono più sicura a darlo anche a mio figlio, e soprattutto non gli devo dire ''basta'' perchè appunto è fatto in casa.
Ah dimenticavo. Io l'ho fatto col bimby dimezzando le dosi. Consumiamo ketchup ma non assiduamente. Prossima volta lo rifarò mantenendo le dosi intere e lo congelerò a mono porzioni.
Grazie ancora e buona giornata.

-Erika-

Sandra ha detto...

Ciao Erika! Ottima l'idea di congelare il ketchup, pensavo che l'ideale sarebbe metterlo nei contenitori per il ghiaccio a cubetti, perfetti come monoporzione. Grazie per l'idea :)))

Erika Vincenzi ha detto...

esatto. Avevo intenzione di fare proprio così :-)
Di niente! Grazie soprattutto a te x la ricetta ;-)

Sandra ha detto...

Prego :))))

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...