giovedì 27 settembre 2012

Mafalda corta con pesto di pomodori secchi e primo sale

Nonostante abbia trascorso la mattinata in giro a sbrigare un po' di commissioni, nonostante la luuunga coda all'ufficio postale durata quasi un'ora (e gli impiegati erano in quattro, le persone prima di me sei o sette, direi che mi è andata proprio male stavolta, ma avendo preso per sbaglio due biglietti per due tipi di operazioni diverse fra loro, ho fatto la mia opera buona cedendone uno ad una signora che aveva 15 numeri dopo di me... in fondo basta poco per strappare un sorriso a qualcuno, no?) e nonostante la corsa in bici per arrivare in farmacia prima che chiudesse (per la cronaca, sono arrivata 2 minuti dopo, era già chiusa) sono riuscita a prepararmi un pranzo ("io mangio da sola") che definirei speciale, perché questo primo piatto condito con questo pesto è buonissimo, è velocissimo da fare e poi è anche vegetariano! I vegani invece potranno sostituire il primo sale con altro tipo di formaggio, come il tofu.

La ricetta è di Azzurra, che ringrazio :-)




Ingredienti per 2 porzioni:
180 g. di pasta tipo mafalda corta
10 pomodori secchi
50 g. di primo sale + 20 gr. a dadini (per una versione vegana, basta sostituire il primo sale con qualsiasi formaggio veg autoprodotto o del tofu)
olio extravergine di oliva q.b.
sale q.b.
2 ciuffetti di basilico


Riempire un pentolino con 3 dita di acqua e metterlo sul fuoco. Appena bolle tuffarci i pomodori e sbollentarli per 10 minuti circa.
Preparare la pentola per cuocere la pasta, appena inizia a bollire aggiungere un pugnetto di sale grosso (senza esagerare, generalmente i pomodori secchi sono saporiti) e cuocere la pasta per il tempo indicato sulla confezione.
Servendosi di un minipimer frullare i pomodori precedentemente tagliuzzati grossolanamente e 50 g. di primo sale, allungare con l'acqua di cottura dei pomodori fino ad ottenere una salsina. Aggiungere un filo d'olio e frullare ancora. Se necessario aggiustare di sale.
Scolare la pasta al dente e servirla con il pesto ottenuto, il basilico e un filo d'olio a crudo se necessario.

15 commenti:

Kappa in cucina ha detto...

Dopo una giornata di corsa e una farmacia che non sbaglia d un minuto l'orario di chiusura ti sei concessa un pranzo favolosa da sola!! bellissima!! rubo!! gnammy!! buona giornata

Azzurra ha detto...

Sono contentissima Sandra che ti siano piaciuti. E grazie di aver messo il link. Alla prossima ciao ciao

giovanna ha detto...

I piatti fatti di fretta sono sempre i più gustosi, come questa tua fantastica pasta. Buona giornata.

carmencook ha detto...

Ma lo sai che abbiamo lo stesso piatto!!
Ti passo il mio così me lo riempi con un pò di questa pasta deliziosa!!
Un bacione Carmen

Sandra ha detto...

Kappa: ruba, ruba pure ^^
Ed hai ragione sulla farmacia, ho persino bussato ma... niente :(

Azzurra: grazie a te :)

Sandra ha detto...

Carmen dici davvero? Mi è stato regalato qualche anno fa da una zia, è adatto al microonde, lavastoviglie, quando me lo ha regalato non ci potevo credere :D

Sandra ha detto...

Giovanna: hai ragione, se ti dico in quanto tempo sono riuscita a prepararlo non mi credi, da ripetere sicuramente! In pratica mentre la pasta cuoceva in pentola io ho fatto tutto il resto..

Elena ha detto...

Ma che buona questa pasta, molto molto molto del Sud :)))
Anche io ho fatto una coda di due ore ieri pomeriggio :(
Lascio perdere la descrizione delle cose avvenute in sala d'aspetto: "ho visto cose che voi umani non immaginate"...una cosa del genere
Riguardo alla quinoa:
non so se la ricetta va bene anche per il bulgur perchè non l'ho mai provato essendo celiaca. Considera che io l'ho presentata a tavola come piatto freddo, tipo tabulè ad un pranzo di 6 persone. Considerandolo un pasto unico, penso che per 5-6 vadano bene 500 g. Mi raccomando: non cuocerla tanto, altrimenti viene fuori un pastone. Rispetta il tempo indicato sulla confezione: un minuto di meno si, uno di più no.

Buon fine settimana :)

Sandra ha detto...

Accidenti Elena, vedo che la coda non ha risparmiato neanche te :(
Seguirò i tempi indicati sulla confezione e vedrò di fare metà dose, vediamo cosa ne verrà fuori :)
Ciao!!

Giovanni, Peccato di Gola ha detto...

appetitosissimi! *_* buon fine settimana!

Tonia ha detto...

ciao Sandra,piacere di conoscerti..!!un'ottimo piatto ,buono e veloce..mi sono aggiunta per continuare a seguirti..un bacio ai tuoi bimbi..!!

ristoranti roma ha detto...

questa Mafalda corta con pesto di pomodori secchi e primo sale è un primo piatto tutto da guastare!!

mamysandra ha detto...

ciaooo ank'io mi chiamo sandra!!! giungo qui dal blog "le dolci creazioni di maria" ho visto un tuo commento con scritto sandra e...non potevo nn enire a salutarti!!! favolosa sta pasta la provo di sicuro!!! complimenti bel blog e sono diventata una tua nuova followers...se ti và di passare da me e diventare uan "followers" ih ih ih ne sarò felice !!!
baciotti e strucconi mamysandra!!!

Sandra ha detto...

Vengo subito mamyyy!!

Sandra ha detto...

Tonia, arrivo anche da te!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...