martedì 28 agosto 2012

Pesto alla genovese

Le vacanze sono finite e la promessa che vi avevo fatto di continuare a deliziarvi con le mie ricette direttamente dal mare non sono riuscita a mantenerla :-)
In realtà queste vacanze sono state rilassanti (molto rilassanti, a dire il vero) per me ed era esattamente quello che volevo e cercavo. Voi direte, ma con tre treenni come puoi esserti rilassata? Eppure è stato così, loro sono stati bravissimi ovunque andassimo e qualsiasi cosa facessimo, poi al mare si divertivano tantissimo e non ho avuto alcuna fonte di stress, quindi mi sono goduta ogni giornata al centopercento!
E non è vero che siamo bravi noi genitori, come ha detto oggi una conoscente, sono bravi loro :-)

Oggi vi presento il pesto genovese, una salsa che in casa adoriamo e usiamo spessissimo principalmente per condire la pasta, ma che ormai viene utilizzata in varie preparazioni ed anche sulla pizza!
Io uso il bimby ed impiego 40 secondi per preparare il pesto, ma va bene un comunissimo frullatore, tuttavia se avete a disposizione un mortaio di marmo come quello che usavano un tempo, accomodatevi :-)



Ingredienti:

80 g. di basilico fresco lavato e ben asciugato
50 g. di parmigiano e 30 g. di pecorino
30 g. di pinoli
1 spicchio d'aglio sbucciato
80 g. di olio extravergine di oliva + altro olio per la superficie
sale a piacere

Procedimento con il frullatore:

Grattugia il parmigiano e il pecorino, aggiungi l'aglio, i pinoli (tieni da parte una piccola manciata) e il basilico e frulla fino a renderlo finissimo. Aggiungi l'olio ed a piacere il sale, ma fai attenzione a non esagerare perché pecorino e parmigiano sono già molto saporiti. Frulla fino ad ottenere la salsa della consistenza giusta.
Prima di invasare aggiungi i pinoli interi e mescola, quindi copri la superficie del pesto con dell'olio extravergine di oliva.


Procedimento con il bimby:

Taglia a pezzi il parmigiano e il pecorino e grattugiali nel boccale a vel. Turbo. Aggiungi l'aglio, i pinoli (tenendone da parte una manciata) e infine il basilico: vel. Turbo per 30 sec. circa.
Con la spatola raccogli il trito, versa l'olio e il sale (facoltativo, se il pecorino è molto saporito non è necessario): 20 sec. a vel. 4 e altri 20 sec. a vel. 8.
Prima di invasare aggiungi i pinoli interi e mescola, quindi copri la superficie del pesto con dell'olio extravergine di oliva.

Se lo utilizzi subito conservalo in frigo altrimenti puoi congelarlo già porzionato.

7 commenti:

giovanna ha detto...

Noto con piacere che oggi è il giorno del rientro per molti di noi, è bello riprendere la normalità dopo un pò di vacanza. Anche io faccio il pesto genovese con il metodo bimby e devo dire che oltre ad essere una ricetta veloe, è molto buono. Buona giornata e bentornata.

Sandra ha detto...

Grazie :)) In realtà sono rientrata giovedì sera ma ho dovuto fare un po' di "rodaggio" prima :))

carmencook ha detto...

Che buono il pesto!!!
Anche io lo faccio con il Bimby ed è ottimo!!!
Bentornata!!!
Baci Carmen

carmencook ha detto...

Che buono il pesto!!!
Anche io lo faccio con il Bimby ed è davvero ottimo!!
Bentornata!!!
Un bacione e a presto Carmen

Sandra ha detto...

Ciao Carmen, passerò presto a trovarti!! Buona serata!!

Anonimo ha detto...

Ma solo a me viene uno schifo con il bimby?

Sonia Milani

Sandra ha detto...

Ma Sonia perché? :( Asciughi bene il basilico?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...